Partito Unione Cattolica - Siamo il Partito della FEDE per ridare FIDUCIA in un’Italia Nuova - Segretario Partito Ivano Tonoli Partiti Politici Italia

Unione Cattolica e Confedes aderiscono all’accademia di Beppe Ghisolfi e Agostino Re Rebaudengo

Unione Cattolica e Confedes aderiscono all’accademia di Beppe Ghisolfi e Agostino Re Rebaudengo:

una straordinaria innovazione al servizio delle famiglie e delle piccole imprese per ridare fiducia al risparmio mettendolo a disposizione di progetti di ripresa locale e nazionale.

Economia reale e finanziaria si fondono in una neonata Accademia sorta a Torino al servizio della tutela del risparmio e della sua piena valorizzazione come motore di sviluppo produttivo diffuso al servizio della ripresa locale e nazionale: ripresa che per potersi di nuovo materializzare, non può più prescindere ormai dalla difesa del patrimonio delle famiglie medie, messo a durissima prova da manovre governative purtroppo ostili alla piccola impresa e proprio per questo necessitante più che mai di strutture e di strumenti sussidiari di orientamento alle scelte di consumo e di investimento e alle condotte gestionali, amministrative e manageriali.

Un evento straordinario di levatura Internazionale è infatti sfociato nella inaugurazione della prima scuola accademia di educazione finanziaria avvenuto nella giornata di ieri a Torino in via Modane 16 nei locali della fondazione Re Rebaudengo. 

Straordinari padroni di casa, il Professor Beppe Ghisolfi – rappresentante Italiano nel gruppo europeo e mondiale delle casse di risparmio e saggista di successo editoriale – e il dottor Agostino Re Rebaudengo – importantissimo imprenditore nel campo ambientale e mecenate culturale – con la convinta adesione programmatica e ideale del partito Unione Cattolica rappresentato dal segretario politico Ivano TonoliPresidente dell’associazione datoriale e sindacale Confedes operante in Italia, in Albania e a Bruxelles per la progettazione e l’accessibilità dei fondi diretti e indiretti dell’Unione Europea.

Si è trattato di un evento destinato a rimanere iscritto nei resoconti economici nazionali in quanto educare alla finanza equivale ad educare all’economia reale, alle scelte che incidono sul tenore di vita di tutti e di ciascuno, come ribadito dal presidente dell’accademia Beppe Ghisolfi nel proprio brillante e acclamato intervento introduttivo e di presentazione del progetto.

L’intervento mirabolante del professor Ghisolfi, ha evidenziato quanto la totale mancanza di conoscenza delle terminologie, e del loro effettivo significato, sia presente nella quasi totalità della popolazione. Termini quali: deficit, PIL, spread, BCE, sono sconosciuti nel loro più intimo significato anche alla maggior parte dei politici che li usano, inclusi molti che ricoprono responsabilità nazionali.

Molto apprezzato l’intervento dell’ideologo del partito Unione Cattolica Zorgniotti Alessandro, giornalista attivo in Piemonte e in Albania e profondo conoscitore delle problematiche politiche e sociali in particolare del mondo Balcanico, il quale ha ribadito perentoriamente che la straordinaria iniziativa del professor Ghisolfi ha il merito di avere iniziato un percorso unico al mondo per la creazione di scuole di educazione finanziaria e della loro divulgazione tramite una associazione dedita ad informare i più per una autentica e valida informazione nel campo della gestione formazione e finalizzazione produttiva del risparmio.

Il segretario politico di Unione Cattolica e presidente della associazione Confedes Tonoli Ivano, in una intervista ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Ribadisco quanto sia importante la conoscenza consapevole dei termini usati nella finanza, atti a proteggere e tutelare i consumatori e chi ha dei conti correnti bancari. Solo conoscendo i meccanismi veri degli investimenti in titoli ad essi correlati si può tutelare i proprio risparmio, frutto, molto spesso, di sacrifici enormi di un’intera vita dedicata al lavoro, all’impresa e alla famiglia, tre parole che spesso coincidono e convergono e vanno difese dai rischi collegati alla cattiva informazione, alla speculazione”. 

Nel mese di dicembre lo stesso professor Ghisolfi insieme al segretario politico di Unione Cattolica interverranno a Bergamo, congiuntamente, per presentare l’accademia, il best seller Lessico Finanziario – tra i 10 libri più venduti in Italia e opera didattica di valore mondiale dello stesso professor Ghisolfi sull’educazione finanziaria e sulla spiegazione delle basi fondanti della finanza – e il libro scritto da Tonoli, Zorgniotti e Brambilla “Cattolici Uniti: il nostro progetto per benedire un’Italia nuova”. Un libro, quest’ultimo, dove si evidenzia come la dottrina sociale della Chiesa sia l’unico vero rimedio contro il disfacimento culturale educativo e civico di una società senza conoscenza, rispetto, educazione né orientamento verso il bene comune, incapace di agire per il contrasto delle disuguaglianze  e come tale destinata al fallimento ed alla recessione finanziaria e morale.

“Per questo motivo – conclude Tonoli – abbiamo dedicato il capitolo sull’educazione finanziaria all’impegno di Beppe Ghisolfi, perché essa si collega idealmente alle basi della dottrina sociale fondata nel 1892 da Papa Leone XIII con l’enciclica Rerum Novarum dove si parla di “educazione al risparmio”, e proseguita dai successori Giovanni Paolo II e Papa Francesco con un forte riferimento alla difesa dei consumatori e dei piccoli produttori su scala locale e globale contro le eccessive concentrazioni finanziarie e tecnocratiche”.

Moltissime le autorità intervenute, dai cofondatori Alberto Rizzo, Marco Buttieri e Sabrina Bosia all’assessore regionale del Piemonte per la semplificazione Roberto Rosso con cui CONFEDES intende collaborare a beneficio della riduzione progressiva dei costi burocratici indiretti gravanti sulle PMI.

Previous CAUSA PRIMA DELLA CRESCITA ZERO DEL PAESE, È LA SCONFITTA ANZITUTTO DELLA SINISTRA GRILLINA E PIDINA